La cura delle Neuropatologie

Patologia cerebrovascolare e tumorale

La neurochirurgia negli ultimi decenni si è evoluta in maniera estremamente rapida e continua. Le nuove tecnologie permettono di trattare patologie un tempo considerate inoperabili, limitando i rischi e le complicanze.

Per il trattamento chirurgico delle patologie cerebrali utilizzo giornalmente la diagnostica per neuroimmagini avanzata, i monitoraggi neurofisiologici intraoperatori, il laser al tullio per l’asportazione dei tumori cerebrali (meningiomi in particolare), aspiratori ad ultrasuoni, angiografia intraoperatoria con sostanze fluorescenti, neuronavigazione ed ecografia intraoperatoria.
In alcuni casi la radiochirurgia (gamma knife, cyber knife stereotassica) permette di curare malformazioni vascolari e tumori cerebrali in maniera non invasiva.
Le tecniche endovascolari permettono di trattare alcune tipi di malformazioni vascolari in maniera sicura ed efficace.

Patologia vertrebale

La patologia vertebrale sia traumatica che degenerativa in tutti i distretti – cervicale, dorsale, lombare e sacrale – si avvale di tecniche innovative con approcci chirurgici diversificati in base al tipo di intervento, con strumentazioni protesiche statiche e dinamiche tradizionali e mininvasive, neuronavigazione e montioraggi della funziona neurologica intraoperatori.

La patologia vertebrale sia traumatica che degenerativa in tutti i distretti – cervicale, dorsale, lombare e sacrale – si avvale di tecniche innovative con approcci chirurgici diversificati in base al tipo di intervento, con strumentazioni protesiche statiche e dinamiche tradizionali e mininvasive, neuronavigazione e montioraggi della funziona neurologica intraoperatori.

Patologia vertebrale